ARCHIVIO

Investor Channel è il canale di comunicazione tra Pirelli e la comunità finanziaria. Analisti, azionisti e utenti comuni della Rete potranno dialogare in maniera diretta con il Gruppo. Il blog è moderato da Investor Relations di Pirelli.


Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

PEERS & MARKETS

Le principali borse europee chiudono in flessione nella settimana tra il 20 ed il 24 maggio 2013 (Milano -4.0%, Londra -1.0%, Francoforte -1.1%, Parigi -1.1%, Madrid -3.7%), interrompendo un trend positivo che con circa un mese di rialzi ha spinto i listini ai massimi da giugno 2008.
Desta preoccupazione la possibilità che la Federal Reserve riduca il programma di Quantitative Easing – acquisto di bond in supporto alla crescita economica – in uno dei suoi prossimi meeting. Peggiore delle attese, inoltre, il dato preliminare sul settore manifatturiero cinese di maggio (PMI) che segnala una contrazione dell’attività.

Ribasso in linea con il mercato per i titoli del settore Auto & Parts, con l’indice settoriale Stoxx in flessione del 2.4%; +9.1% la performance registrata da inizio 2013, grazie soprattutto all’andamento dei titoli mass OEMs, in recupero dai minimi del 2012.

Pirelli chiude la settimana a 8.53€, in ribasso dell’1.6% (ante stacco cedola). Negoziati 1.7 milioni di titoli in media per seduta (2.7 milioni la media dell’ultimo mese).
Nel report pubblicato dopo il roadshow del management a Londra, l’analista di Bank of America – Merril Lynch conferma Target Price (€9.7) e raccomandazione (Buy) sul titolo. Giudizio “Neutral” su Pirelli da parte di Societè Generale (TP da 8.9€ a 9.5€), per la recente sovraperformance borsistica che ha ridotto gli spazi di upside (+19% nelle utlime 4 settimane). Per entrambi gli analisti, il raggiungimento dei target 2013 è favorito da una graduale ripresa dei volumi di mercato e dal trend dei prezzi delle materie prime.

Target Price in leggero aumento a 9.18€, con il 78% degli analisti che esprimono giudizio “Buy” o “Hold” sul titolo.


Scrivi un commento »

Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

PEERS & MARKETS

Continua il momento positivo per i principali mercati finanziari europei in rialzo per la quarta settimana consecutiva (Milano +1.9%, Londra +1.5%, Francoforte +1.4%, Parigi +1.2%). A sostenere i listini, i positivi dati macroeconomici provenienti dagli USA (vendite al dettaglio aprile +0.1% vs -0.3% atteso; fiducia dei consumatori maggio 83.7p vs 77.9) e dalla Cina dove la produzione industriale è cresciuta ad aprile del 9.3% rispetto allo scorso anno. In Europa, incoraggiante il dato sul Pil tedesco che torna a crescere quarter-on-quarter nel primo trimestre 2013 (+0.1% yoy; -0.7% il dato precedente).

Deciso rialzo anche per i titoli del settore Auto&Parts (+6.9%) sulla scia del dato sulle immatricolazioni auto in Europa ad Aprile in miglioramento dopo 19 mesi di flessione (+1.7% yoy). Positive anche le indicazioni per i titoli del comparto Tyre con i dati di mercato diffusi da Michelin e Pirelli che evidenziano un miglioramento della domanda in Europa e confermano la solida domana in America Latina.

Pirelli chiude la settimana in crescita del 3.2% a 8.98€ (ante stacco cedola) con una media giornaliera di titoli scambiati di circa 2,5 milioni di pezzi.


Scrivi un commento »

Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

PEERS & MARKETS

Le principali borse europee chiudono in rialzo la settimana tra il 6 ed il 10 maggio (Milano +2.1%, Londra +2.5%, Francoforte +1.9%, Parigi +1.0%), raggiungendo i massimi da giugno 2008 (indice Stoxx 600). La pubblicazione di dati macro al di sopra delle attese sostiene gli acquisti (produzione industriale tedesca +1.2% a marzo, export cinese +14.7% yoy in aprile), mentre continuano gli interventi a sostegno della crescita economica attraverso politiche monetarie espansive: Australia e Corea del Sud hanno infatti ridotto nella settimana il costo del denaro di 25 punti base (al 2.75% e 2.5%, rispettivamente).

Chiusura in linea con il mercato per i titoli del settore Auto & Parts (indice settoriale +0.8% nella settimana), grazie alla buona performance del comparto tyre in rialzo di quasi tre punti percentuali. Secondo il broker Morgan Stanley, i buoni risultati conseguiti dai tyre makers nel primo trimestre allontanano i concerns sull’andamento dei prezzi, utilizzati come leva per gestire l’attuale scenario di diminuzione del costo delle materie prime e debolezza nella domanda.

In deciso rialzo il titolo Pirelli (+6.1% a 8.7€). Scambiati nella settimana 3.8 milioni di titoli in media al giorno, 10.3 milioni di pezzi nella seduta successiva alla presentazione della trimestrale (+7.3% l’andamento in borsa l’8 maggio). Risultati in linea con le attese del mercato, che evidenziano il buon trend di crescita dei volumi (+3.9% yoy, superiore ai peers grazie all’esposizione ai mercati emergenti ed al segmento Premium), unitamente ai benefici del posizionamento distintivo nel business Industrial (+50% yoy la profittabilità). Confermati i target 2013 comunicati a marzo.


Scrivi un commento »


12