ARCHIVIO

Investor Channel è il canale di comunicazione tra Pirelli e la comunità finanziaria. Analisti, azionisti e utenti comuni della Rete potranno dialogare in maniera diretta con il Gruppo. Il blog è moderato da Investor Relations di Pirelli.

Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

PEERS & MARKETS

Settimana in rialzo per I principali mercati internazionali quella dal 22 al 26 aprile 2013 (Milano +5.1%, Londra +2.2%, Francoforte +4.8%, Parigi +4.3%, Madrid +4.8%9). Dopo i deludenti dati macroeconomici tedeschi di aprile (PMI a 47.9 punti, sotto al consensus ed alla soglia critica dei 50 punti; indice Ifo sull’attività economica in calo a 104,4 pts vs 106.2 stimato) i listini puntano su un taglio dei tassi ufficiali da parte della BCE a sostegno dell’economia (atteso il prossimo 2 maggio un abbassamento allo 0.5% dall’attuale 0.75%).

A livello settoriale, acquisti concentrati sul comparto Auto&Parts (+7.3%) con l’avvio della reporting season. Dopo i dati del 1° trimestre che hanno evidenziato la debolezza della domanda, gli operatori scommettono su un miglioramento dei trend nei prossimi trimestri, ipotesi avvolarata dalle prime indicazioni emerse dall’industry: ripresa degli ordinativi truck a marzo, generale re-stocking nel settore automotive, ripresa delle vendite tyre per il mese di Aprile.

Pirelli chiude la settimana a 7.68€ (+4.3%) con una media giornaliera di volumi scambiati di circa 2 milioni.

Categories: Uncategorized


Scrivi un commento »

Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

PEERS & MARKETS

Settimana negativa per le principali borse europee quella tra il 15 ed il 19 aprile 2013 (Milano -0.1%, Londra -1.5%, Francoforte -3.7%, Parigi -2.1%, Madrid -1.6%). A preoccupare gli investitori sono le incertezze sulla crescita globale, dopo la revisione al ribasso delle stime del Pil globale da parte del Fondo Monetario Internazionale: crescita ridotta al 3.3% per il 2013 (3.5% la stima precedente), confermate le previsioni per il 2014 al +4%.
Deludono, inoltre, i dati sull’attività economica in Cina, con il Pil in aumento del +7.7% nel primo trimestre (aspettative di +8%) a causa di minore produzione industiale ed export verso i paesi dell’Eurozona, Stati Uniti e Giappone

In ribasso i titoli dell’ Auto & Parts europeo (-4% l’indice Stoxx settoriale). In vista dell’imminente reporting season, Morgan Stanley consiglia di ridurre l’esposizione sul settore, in particolare su quei titoli maggiormente a rischio di revisione della guidance o le storie di minor crescita. Un ulteriore conferma del difficile momento di mercato in Europa viene dai dati sulle immatricolazioni di marzo, in flessione del 10% yoy. Per Sanford Bernstein, inoltre, il deprezzamento dello Yen ed il rallentamento del mercato auto cinese riducono le prospettive di aumento di profittabilità nel 2013 per i produttori di auto Premium.

Pirelli chiude la settimana in rialzo dello 0.3% a 7.37€, dopo aver scambiato circa 3.5 milioni di azioni in media al giorno. Nella settimana il broker Intermonte ha migliorato la raccomandazione sul titolo (Outperform da Neutral), sottolineando come l’attuale corso di borsa rappresenti un ottimo punto d’ingresso che sconta già le preoccupazioni degli investitori sul settore.
Il target price di consensus si attesta a 9.3€, con il 75% degli analisti che esprime giudizi “Hold” o “Buy”.


Scrivi un commento »

Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

PEERS & MARKETS

I principali mercati finanziari europei chiudono in rialzo la settimana tra l’8 ed il 12 aprile 2013 (Milano +3.5%, Londra +2.2%, Francoforte +1.1%, Parigi +1.8%, Madrid +3.1%). Alimentano gli acquisti le parole del governatore della Bank of Japan, intenzionato ad immettere liquidità nel mercato “oltre un periodo di due anni” fino al raggiungimento di un tasso d’inflazione del 2%. Bene, inoltre, l’aumento delle importazioni in Cina (+14% a marzo), a testimonianza del buon stato di salute della domanda interna nel paese. Dopo 5 sedute consecutive di rialzi, gli indici azionari chiudono in territorio negativo nella giornata di venerdì, a causa di dati inferiori alle aspettative sul settore retail USA (vendite -0.4% a marzo) e su indiscrezioni che il governo di Cipro possa aver bisogno di maggiori aiuti finanziari rispetto alle stime iniziali.

In controtendenza i titoli del Auto & Parts, con gli investitori che riducono tatticamente l’esposizione al settore dopo le deludenti vendite auto nel mese di marzo ed in seguito ai commenti di alcuni tra i principali produttori che sottolineano il difficile momento di mercato in Europa, con impatto sui risultati Q1 2013.

Pirelli chiude la settimana in ribasso a 7.34€, con volumi medi giornalieri pari a circa 4.5 milioni di azioni. JP Morgan avvia la copertura del titolo con raccomandazione “Neutral” e Target Price a 9.5€. Secondo l’analista, il titolo ed il settore tyre scontano nel breve periodo i timori sull’andamento di volumi e prezzi in Europa. Il broker concorda con la decisione di posporre la presentazione del nuovo Piano Industriale, prevista ora nel mese di Novembre per fornire una migliore visibilità sullo scenario di riferimento di medio lungo termine.


Scrivi un commento »


1 - 3 di 5 aprile, 2013