ARCHIVIO

Investor Channel è il canale di comunicazione tra Pirelli e la comunità finanziaria. Analisti, azionisti e utenti comuni della Rete potranno dialogare in maniera diretta con il Gruppo. Il blog è moderato da Investor Relations di Pirelli.

Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

PEERS & MARKETS

Le principali borse europee chiudono in flessione la settimana tra il 7 e l’11 aprile 2014 (Milano -4.4%, Londra -2.0%, Francoforte -3.9%, Parigi -2.6%, Madrid -4.4%). Le vendite colpiscono principalmente i settori tecnologico (-4.1% su preoccupazioni che i titoli siano sopravvalutati ai prezzi correnti) e finanziario (-4.3% in seguito all’avvio sotto le attese della reporting season Q1 negli USA). Preoccupa, inoltre, la contrazione degli import cinesi nel mese di marzo (-11% yoy, attese di un +3.9%).

Andamento in linea con il mercato per i titoli del settore Auto & Parts (indice settoriale -3.9%). In controtendenza i mass OEMs: Volkswagen (+1.4% in borsa sulla scia dei dati sulle vendite di marzo, soprattutto in Europa e Cina), Fiat (+0.4%) e Renault (invariato).

Il titolo Pirelli chiude la settimana a 11.52€ (-2.3%) sovraperformando i peers europei. Scambiati nella settimana in media 3.7 milioni di azioni per seduta, in linea con la media degli ultimi 3 mesi.
Largamente attesa dal mercato, secondo il commento pubblicato da KeplerCheuvreux, la conversione dello strumento “convertendo” in azioni Prelios; migliora, inoltre, il mood degli investitori sui titoli del comparto tyre, aiutato da valutazioni “attractive” e dalla sottoperformance relativa degli ultimi 15 mesi (rispetto ai titoli Auto).
Il target price di consensus si conferma a 12.64€, con l’81% degli analisti che esprime una view positiva sul titolo (Buy+Hold).


Scrivi un commento »

Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

PEERS & MARKETS

Le principali borse europee chiudono in rialzo la settimana tra il 24 ed il 28 marzo 2014 (Milano +2.5%, Londra +0.9%, Francoforte +2.6%, Parigi +1.8%, Madrid +2.7%); il paniere delle blue chips Stoxx 600 recupera la flessione delle prime due settimane di marzo, legata alle tensioni politiche fra Russia ed Ukraina, e si porta ad un +1.7% nel 2014 YTD supportato dal buon andamento degli indici di fiducia europei (indicazioni positive dalla consumer confidence in Germania, Italia e Francia).

Acquisti sui titoli del settore Auto & Parts (indice settoriale +3.7% vs Stoxx 600 +1.8%), in particolare i Premium OEMs (VW +4.8%, Daimler +4.4%, BMW +4.3%) che beneficiano del newsflow su nuovi investimenti in Cina (raddoppio della capacità produttiva nel sito di Beijing per Daimler, output di 4 milioni di veicoli all’anno nel 2018 per VW).

Il titolo Pirelli chiude la settimana in deciso rialzo a 11.58€ (+6%), dopo aver scambiato in media 6.6 milioni di azioni per seduta (circa 2 volte la media degli ultimi 3 mesi).
Positiva la reazione del mercato finanziario alla pubblicazione dei risultati 2013 e soprattutto alla conferma degli obiettivi 2014, che dimostrano la solidità del business model Pirelli nonostante la volatilità dello scenario esterno (tassi di cambio nei paesi emergenti, in primis). 5 i broker che migliorano la valutazione sul titolo, in media di 1€ ad azione. Il target price di consensus si attesta a 12.41€, con il 79% degli analisti che esprime una view positiva sul titolo (Buy+Hold).


Scrivi un commento »

Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

DIVIDENDO 2013: DATA DI PAGAMENTO

In accordo con Borsa Italiana SpA, al fine di procedere con il versamento del dividendo proposto dal CdA nei tempi più brevi possibili successivi all’approvazione da parte dell’Assemblea (prevista per il 12 giugno 2014), la data del pagamento è stata fissata il 19 giugno 2014, la data di stacco cedola il 16 giugno 2014 e la “record date” il 18 giugno 2014.

Proposta di dividendo soggetta all’approvazione dell’Assemblea degli Azionisti Pirelli & C. (12 giugno 2014):

Categories: Uncategorized


Scrivi un commento »


1 - 3 di 318