SEARCH

RSS

Share to Facebook Share to Twitter Share to Linkedin More...

Press Release – Q3 2000

Milano 7 novembre 2000 – Il Consiglio
degli Accomandatari ha esaminato oggi l’andamento dei risultati
consolidati del Gruppo Pirelli & C. al 30 settembre 2000.

I primi nove mesi dell’esercizio in corso
mostrano quanto segue.

Le vendite consolidate ammontano ad 5.586
milioni con un incremento del 15,7% rispetto allo stesso periodo
dell’anno precedente. Tale variazione dovuta
principalmente all’aumento dei volumi (+5,9%) ed all’effetto
positivo del cambio (+6,4%). Le vendite del terzo trimestre
ammontano ad 1.868 milioni con un incremento del 20,4%
rispetto al terzo trimestre 1999.

Il margine operativo lordo , pari a 652
milioni (11,7% delle vendite) mostra un incremento del 30,7%
rispetto a 499 milioni (10,3% delle vendite) del
corrispondente periodo dell’anno precedente.

Il risultato operativo ammonta ad 339
milioni (6,1% delle vendite) contro 220 milioni (4,6% delle
vendite) del corrispondente periodo dell’anno precedente. L’aumento
del 54% dovuto a diversi fattori operativi di crescita ed
efficienza, ed particolarmente apprezzabile visto
l’incremento degli ammortamenti che passano da 279 milioni
al 30 settembre 1999 ad 313 milioni al 30 settembre 2000 (di
cui 13 milioni relativi alle societ acquisite).

In particolare il risultato operativo del solo
terzo trimestre migliora del 126% rispetto al corrispondente
periodo 1999, e risulta pari a 118 milioni (6,3% delle
vendite) contro 52 milioni (3,4% delle vendite).

La posizione finanziaria netta negativa
per 763 milioni rispetto a 587 milioni al 30 giugno
2000 e 1.597 milioni al 31 dicembre 1999, esclusivamente a
seguito delle acquisizioni effettuate dal Settore Cavi nel
trimestre.

L’andamento delle attivit operative
delle principali controllate nel corso dei primi nove mesi
dell’esercizio stato il seguente:

Gruppo Pirelli SpA:

Si rimanda al comunicato emesso dalla
Societ il 7.11.2000.

Milano Centrale SpA:

L’attivit immobiliare che fa capo a
Milano Centrale SpA mostra un valore della produzione consolidata
pari a 187 milioni a fronte di 61 milioni del
precedente periodo omogeneo. Tale importo attribuibile per
56 milioni agli effetti derivanti dall’acquisizione di Unim,
per 31 milioni a nuove acquisizioni e per 100 milioni
ad attivit caratteristiche del settore. Il risultato
operativo pari a 27 milioni contro 12
milioni del precedente periodo omogeneo (il contributo di Unim
ammonta a 4 milioni). La posizione finanziaria netta ammonta
a 314 milioni, al netto di un finanziamento relativo ad una
operazione gi collocata, a fronte di 301 milioni al
30 giugno 2000.

Per quanto riguarda i fatti di rilievo del
Gruppo Pirelli & C. avvenuti dopo la fine del terzo trimestre ,
si segnala quanto segue.

  • Pirelli & C. ha acquistato n. 11.000.000 azioni ordinarie
    Pirelli S.p.A. ad un prezzo unitario medio di 3,48. Dopo
    questa operazione Pirelli & C. possiede, direttamente o
    indirettamente tramite Pirelli & C. Luxembourg S.A. il 33,44%
    del capitale votante (il 31,96% dell’intero capitale) di Pirelli
    S.p.A..
  • Nel mese di ottobre Milano Centrale, con il fondo Quantum del
    gruppo Soros e Banca Commerciale Italiana, ha presentato un’offerta
    vincolante per l’acquisto di parte del patrimonio immobiliare del
    gruppo Eni e delle azioni di Immobiliare Metanopoli dallo stesso
    possedute.
  • In ottobre Milano Centrale ha inoltre raggiunta l’intesa con
    Regus per la creazione di una joint-venture per sviluppare nei
    prossimi cinque anni una catena di temporary office in tutta
    Italia.

Per quanto riguarda infine la previsione per
l’intero esercizio , si ritiene che il risultato operativo possa
mantenere il positivo andamento fin qui realizzato.